Crea sito

STORIA E PROGETTI DEL PRESEPE IN GROTTA

La storia dei presepi meccanici - animati delle grotte di Santarcangelo si è conclusa nel natale 2015 quando il comune di Santarcangelo e la locale Pro Loco hanno deciso di NON FARE PIU' IL PRESEPIO NELLA GROTTA TUFFACEA PUBBLICA.  Allo stesso modo anche la Famiglia Teodorani, proprietaria della Grotte Teodorani, ha deciso per con to suio di non fare più il presepio animato nelle sue grotte. Mentre la Pro Loco di Santarcangelo di Romagna diceva no al Presepio, la Pro Loco di Pradappio Alta che gestisce le Grotte della Zolfatara di Predappio richiamava dopo 15 anni l'autore Davide Santandrea ad allestire il suo grande presepio animato nelle Grotte della Zolfatara. Per Tanto dal Natale 2015, ogni anno nelle grotte della Zolfatara di Predapppio Alta viene allestito il Presepio di Davide Santandrea, sostituendo così' la tradizione del presepio nelle grotte di Santarcangelo che si è conclusa.

RITORNANO I PRESEPI DI DAVIDE SANTANDREA NELLE GROTTE DELLA ZOLFATARAM DI PREDAPPIO ALTA

 

OGGETTO :

 

COMUNICATO STAMPA

Natale 2016

 

RITORNA PIU' SUGGESTIVO CHE MAI IL MONUMENTALE PRESEPIO NELLE GROTTE IPOGEE DELLA ZOLFATARA DI PREDAPPIO ALTA

 

 

Ritorna il monumentale presepio animato nelle GROTTE DELLA ZOLFATARA scavate nella roccia e nel tufo per estrarre lo Zolfo, sotto il monte MIRABELLO dove trova luogo l'antica città di Predappio Alta. Si tratta di un grande presepio meccanico tra i più grandi d'Italia. Le antichissime grotte della miniera, usate prima per scavare lo zolfo e poi utilizzate come rifugio sicuro durante i bombardamenti dell'ultima guerra , si presentano al pubblico in tutto il loro antico fascino e suggestione. Un capolavoro scavato dall'uomo, un luogo il cui il mistero e il fascino s'intreccia in un ambiente quanto mai spettacolare. A tutto questo si aggiunge la magia del presepio animato meccanico, uno dei più grandi capolavori di arte presipistica realizzata da Davide Santandrea , il presepista scultore tra i più richiesti all'estero e in America grazie alla spettacolarità dei suoi allestimenti animati. Davide Santandrea, presidente dell'Associazione Culturale Amici del Presepio interregionale Romagna assieme alla Pro Loco di Predappio Alta, rilanciano così la tradizione del presepio nelle grotte, allestendo per la prima volta uno spettacolo nello spettacolo a cui non si può mancare. 18 grotte lungo un percorso sotterraneo di circa 250 metri, ospitano altrettante 18 scene bibliche tratte dall'antico e dal nuovo testamento, con figure alte un metro, tutto dotate di meccanismi per farle muovere e realizzate a mano da Davide Santandrea. E poi ancora effetti di luci, di suoni e di acqua, incantevoli scenografie orientali si uniscono al fascino e alla suggestività delle grotte scavate nella roccia. Le scene create da Santandrea non si limitano al solo episodio della Natività ma rievocano anche vicende anteriori quali i profeti che predicono la nascita di un salvatore, il sacrificio di Abramo e Isacco, L’Annuncio dell’Angelo a Zaccaria, l'annuncio dell'angelo a Maria, la ricerca dell'Alloggio, il Paesaggio di Gerusalemme con il mare di Tiberiade e i suoi antichi mestieri,l’antica Nazareth con le Parabole del Vangelo del Buon Pastore e del Buon Samaritano, Gli antichi mestieri , la comparsa della Stella cometa ai Magi, I mestieri dei Pastori, L’Antica Betlemme città dal pane con i suoi mugnai e le donne nelle case affaccendate, la Grotta dei Pastori con i loro greggi, La nascita di Gesù nella Grotta di Betlemme, l'annuncio dell'Angelo ai Pastori, e anche scene posteriori quali l'arrivo dei Magi ,la bottega di Nazareth, e alcune scene che rievocano la storia delle apparizione mariane a Lourdes e a Fatima. Una scena a parte rievoca il primo presepio nella storia fatto a Greccio da San Francesco di Assisi. Particolarmente animata è la ricostruzione della città di Betlemme con i suoi mulini ad acqua e la città di Gerusalemme con la reggia di Erode ed una folla di persone intente ai lavori quotidiani. Ovviamente la scena più ricca di suggestiva dolcezza è quella che rappresenta Maria nell'atto di cullare il piccolo salvatore mentre Giuseppe apre le braccia al cielo in segno di esultanza , mentre pastori e magi fanno l’adorazione. La visione della varie scene è accompagnata dall'ascritto di significative canzoni natalizie italiane e straniere e dalla visita guidata direttamente dal personale della Pro Loco. Le statue vengono realizzate a mano da Davide Santandrea durante l’anno nel laboratorio presepistico : teste mani e piedi, cioè la parte figurativa della statua ( parte artistica) vengono realizzate in cartapesta o in gesso da dentisti; i corpi vengono realizzati medianti manichini di compensato vuoti all’interno per contenere i meccanismi del movimento e poi rivestiti con costumi tradizionali palestinesi ispirati al film “Gesù di Nazareth” di Franco Zeffirelli. Il movimento della figura viene realizzato attraverso piccoli motorini elettrici che Santandrea ama recuperare dai rotami di Gambettola. E poi ancora suggestivi e affascinanti effetti di luci danno un’atmosfera magica e accogliente alla grotte rese in questo modo quanto mai spettacolari. Davide studia e inventa ogni anno il modo di sposare l’arte alla meccanica, e deve farlo spesso semplicemente utilizzando materiali poveri, caduti in disuso o buttati, recuperati idealmente per l’uso del presepio: dai motori delle lavatrici ai tappi bianchi e dentati di plastica degli spumanti trasformati in ingranaggi, i fondi delle bottiglie di plastica della coccola, tante per fare un esempio, una volta rovesciati e colorati d’oro o d’argento , tra le sue mani diventano le corone auree dei Magi, i fanali delle automobili sono i fari da scena, i rulli della macchine tipografiche, opportunamente rivestiti da cellophane blu diventano le onde marine del mare di Tiberiade. Non si tratta di semplici trucchi del mestiere: l’impiego di materiali poveri sarebbe nella stessa filosofia del Natale. Ed il pubblico non si accorge di nulla. Chi vuole intraprendere viaggio in un mondo in cui la realtà religiosa e storica si trasfigura in visioni immaginifiche ed oniriche e si fonde al fascino alla suggestività delle grotte si affretti a visitare il presepio che aprirà i battenti l'8 dicembre e resterà visibile sino al 29 gennaio . L'Occasione come abbiamo già detto è da non perdere assolutamente.

 

 

 

 

LE GROTTE HANNO L'INGRESSO ACCESSIBILE DA VIA DELLA ZOLFATARA DOVE E' DISPONIBILE UN AMPIO PARCHEGGIO AUTO E PULMAN

 

APERTURA

8 DICEMBRE 2016 - 29 GENNAIO 2017

*******************************************************************************

 

L'AUTORE DEL PRESEPIO: DAVIDE SANTANDREA

NOTIZIE SULL'AUTORE

 

Autore del grande presepio Animato nelle Grotte della Zolfatara è Davide Santandrea, ravennate di nascita e Meldolese di adozione. Santandrea sin da bambino si dedica alla costruzione dei grandi presepi meccanici e di figure animate per il cinema e parchi di divertimenti. Allievo del compianto francescano Padre Giovanni Lambertini e del compianto mago degli effetti speciali Carlo Rambaldi ( Creatore di tanti personaggi del cinema di fantascienza quali E.T., King Kong, Aliens ecc..), da 12 anni cura l’allestimento del grande presepio animato nelle Grotte della Zolfatara di Predappio Alta ( dal 1986 al 1989 poi dal 1994 al 2001, e ha ripreso ad allerlo nuovamente dal Natale 2015) e da 32 anni cura l'allestimento di presepi in altre 30 città italiane tra le quali Milano, Torino, Bergamo, Mestre, Venezia, Padova, Roma, Siracusa, Rimini, Tortona. E' molto conosciuto all’estero dove cura gli allestimenti permanenti da lui realizzati a San Diego in California (Usa), Tokyo in Giappone, Santiago del Cile, Parigi e Lourdes in Francia, Dornbirn e Vienna in Austria, Grambeestaat e Monaco in Germania, Londra in Inghilterra, Manila nelle Filippine e Sidney in Australia. Riconosciuto come esperto internazionale nella costruzione di figure in movimento è stato premiato dal primo ministro Francese Chirac e fu ricevuto alla Casa Bianca dall'allora Presidente degli Stati Uniti Bill Clinton per la consegna di una medaglia d'oro per il suggestivo allestimento che ha realizzato a San Diego. Però Davide non si dedica solo al presepio: la sua vera specializzazione è nella realizzazione di figure e personaggi in movimento per parchi di diverto e il cinema, ecco che allora ha lavorato per parchi di divertimento italiani(Mirabilandia e Gardaland ) e stranieri a Parigi(Eurodisney) e per il cinema con il famoso creatore di figure animate , il compianto CARLO RAMBALDI per il film di fantascienza “Immortals”. Dal 1986 anno in cui inizia a realizzare i suoi primi presepi nella Zolfatara, diventa un esperto in allestimenti dei presepi in “Grotta”: a Cesena lancia la tradizione prima del Presepio nelle “Grotte Agostiniane”, poi a seguito il grande presepio nelle grotte del Rifugio Antiaereo e, prima del suo ritorno alla Zolfatara, ha allestito il suo presepio per 5 anni nella grotte tufacee di Santarcangelo di Romagna.

 

*******************************************************************************

 

PARTICOLARITA'

 

UN PERCORSO SOTTERRANEO RECORD

CIRCA 250 METRI DI PERCORSO SOTTERRANEO SCAVATO NELLA ROCCIA, IL PERCORSO CHIAMATO CORRIDOIO A " PETTINE PRESENTA GROTTE ( ANFRATTI) A DESTRA E A SINISTRA DEL PERCORSO

 

 

18 SCENE DEL PRESEPIO:

NELLE GROTTE LUNGO IL PERCORSO è ALLESTITO UN GRANDE PRESEPIO MECCANICO SUDDIVISO IN 18 GROTTE , OVVERO 18 SCENE , CON STATUE ALTE UN METRO , ANIMATE MECCANICAMENTE ED SPETTACOLARI EFFETTI SCENOGRAFICI E LUMINOSI